Nibble a cosa serve? Termini e costi

Nibble a cosa serve?Nelle prossime righe scopriremo cos’è Nibble Finance, piattaforma di P2P Lending, ovvero di prestiti tra privati con finalità d’investimento. Alle spalle di questo servizio c’è IT Smart Group, con sedi in Russia, Spagna, e Messico. La vision della società si concentra sulla trasparenza e sulla professionalità offerta ai suoi clienti, con una particolare attenzione verso i tassi d’interesse corrisposti, oggettivamente interessanti rispetto alla concorrenza. Vediamo insieme cos’è Nibble, a cosa serve, e quali sono i termini e i costi.

Nibble: cos’è e a cosa serve

Come anticipato, Nibble è una piattaforma destinata al P2P Lending, una particolare forma di accesso al credito dove investitori privati mettono a disposizione dei richiedenti i loro capitali. I vantaggi di questo sistema sono per entrambe le parti in gioco. Da una parte i prestatori hanno la possibilità di ottenere un profitto grazie ai tassi d’interesse. Dalla parte opposta della barricata troviamo coloro che necessitano di un prestito, che possono accedere al credito in maniera più agevole rispetto ai tradizionali canali bancari, ma soprattutto a condizioni migliori.

Vedi maggiori informazioni sul sito di Nibble

728x90 - IT

Termini, condizioni e costi di Nibble

Cominciare a guadagnare attraverso la piattaforma di Nibble è piuttosto semplice, dal momento che l’investimento minimo  è di soli 10 euro. Per quanto riguarda i richiedenti, questi possono provenire solamente da Russia e Spagna, mentre gli investitori possono avere residenza in tutta Europa. Ovviamente per poter accedere ai finanziamenti, è necessario sottoporsi a una procedura di controllo, atta a tutelare gli investitori. 

A ogni modo, la piattaforma tutela gli investitori, perché in situazioni d’insolvenza da parte dei richiedenti la società interviene rimborsando quanto dovuto ai loro clienti. L’importo massimo dei prestiti è di 500 euro, con una durata massima di 30 giorni, ma nonostante queste modeste caratteristiche, l’istruttoria per accedere al credito è chiaramente severa.  Tra i controlli principali troviamo quelli sulla storia creditizia e di reddito, ma anche l’esame dei profili social, per comprendere meglio la situazione generale. Non sono presenti costi per gli investitori, mentre per i richiedenti c’è chiaramente un tasso d’interesse.

Vedi maggiori informazioni sul sito di Nibble

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *